Valutazione dei rischi – artt. 17 e 28 D.Lgs 81/2008 (modificato dal D.Lgs 106/2009)

[html ]

Il servizio prevede il sopralluogo di un tecnico presso l’azienda per valutare il rischio nell’azienda e, di comune accordo con il Legale Rappresentante, predisporre un documento come prescritto dal D.Lgs 81/2008 per consentire all’azienda di colmare le eventuali lacune tecnico/organizzative presenti, grazie al piano di miglioramento.

L’intervento non è mirato esclusivamente a soddisfare gli Enti di controllo ed evitare sanzioni, bensì permette al datore di lavoro di conoscere la globalità dei rischi e delle carenze presenti nell’azienda, di analizzarli e di ricondurli all’interno di una programmazione degli interventi secondo criteri di priorità che meglio rispondono al singolo caso. Il documento è redatto nel rispetto dell’art. 28, comprensivo dell’apposizione della data certa.

Il servizio è erogato da professionisti con oltre 15 anni di esperienza nel settore e centinaia di lavori ed incarichi documentabili a richiesta.

La valutazione base comprende i principali rischi tabellati quali: lavoratrici madri (D.Lgs 151/2001), lavoratori minorenni (D.Lgs 345/99) ed il rischio chimico (D.Lgs 81/2008). Altri rischi che necessitano di apposita strumentazione (peraltro in uso ai tecnici) quali fonometro (rumore), accelerometri (vibrazione) e campionamenti ambientali (rischio chimico e biologico) saranno valutati caso per caso mediante sopralluogo tecnico.
Per lo stress lavoro correlato, i campi elettromagnetici, le radiazioni ionizzanti ed altri rischi fisici saranno effettuate (se necessarie) apposite valutazioni con la collaborazione di personale specializzato.

[/html]