Green pass - ultime novità e Circolare Ministero della Salute 4 Agosto

Green pass per lavoratori?

Ad oggi la normativa non è chiara. Si tratta di uno dei tanti buchi normativi dell’ultimo Decreto Legge. L’obbligo di green pass per i dipendenti di bar, ristoranti e per gli esercenti di altre attività non è espressamente previsto dal decreto che entrerà in vigore dal prossimo 6 agosto, e potrebbe invece entrare nel prossimo testo che il governo si prepara a varare e nel quale dovrebbe trovare spazio anche il mondo della scuola.

Dal 6 agosto infatti in alcune circostanze bar e ristoranti dovranno chiedere il green pass ai clienti, il che crea un paradosso se chi ci lavora non lo possiede. Il governo si appresta quindi a decidere laddove sull’obbligo del green pass per lavorare, e in particolare sull’obbligo del vaccino in azienda, i sindacati ci sono già espressi.

Vediamo se e quando potrebbe essere prevista la nuova regola sul green pass per dipendenti di bar e ristoranti, anche se nulla è deciso.

Green pass: test validi e non validi

A poche ore dall'introduzione del Green Pass obbligatorio in tutta Italia (da venerdì 6 agosto), facciamo chiarezza mettendo nero su bianco quali sono i test validi (e quelli non validi) per ottenere il Certificato Verde. Il riferimento è come sempre il sito istituzionale gestito dal Ministero della Salute, dove trova posto una sezione dedicata alle domande più frequenti sul tema.

Test validi

In breve, sono validi il:

  • test molecolare;
  • test antigenico rapido, quando a eseguirlo sono operatori sanitari o perfinestra dei test antigenici rapidi per COVID-19. Questo test effettuato tramite tamponi nasali, orofaringei o nasofaringei permette di evidenziare rapidamente (30-60 minuti) la presenza di componenti (antigeni) del virus. Deve essere effettuato da operatori sanitari o da personale addestrato che ne certifica il tipo, la data in cui è stato effettuato e il risultato e trasmette i dati per il tramite del Sistema Tessera Sanitaria alla Piattaforma Nazionale-DGC per l'emissione della Certificazione.

La durata della validità è quella nota ormai da tempo: 48 ore dal momento del prelievo.

Pertanto, non è possibile esibire un certificato diverso dal green pass, anche se ci si è sottoposti a tampone. Serve proprio il green pass. E’ chiaro che non sarà comodo e facile - per chi non avesse fatto il vaccino -ottemperare a questo obbligo.

Test NON validi

Ad oggi non sono invece da ritenere validi gli:

  • autotest rapidi;
  • test salivari;
  • test sierologici.

Questi non consentono di ottenere il Certificato Verde necessario a partire da venerdì 6 agosto per accedere a luoghi pubblici e attività come bar e ristoranti per il consumo al tavolo in un ambiente chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei e mostre, sagre, fiere e tutte le altre tipologie inserite nel decreto del 22 luglio.


Circolare 4 Agosto 2021 Ministero Salute – istruzioni applicative per le esenzioni al green pass

Le disposizioni della presente circolare si applicano esclusivamente al fine di consentire l’accesso ai servizi e attività di cui al comma 1, art. 3 del DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n 105, ai soggetti che per condizione medica (sono quindi escluse tutte le altre motivazioni) non possono ricevere o completare la vaccinazione per ottenere una certificazione verde COVID-19.

Le esenzioni cartacee mantengono validità fino al 30 Settembre 2021. Temporaneamente e fino al 30 settembre 2021, salvo ulteriori disposizioni, sul territorio nazionale sono validi i certificati di esclusione vaccinale già emessi dai Servizi Sanitari Regionali.

Le persone che ottengono una esenzione alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2 devono essere adeguatamente informate sulla necessità di continuare a mantenere le misure di prevenzione come:

  • usare le mascherine;
  • distanziarsi dalle persone non conviventi;
  • lavare le mani;
  • evitare assembramenti;
  • in particolare in locali chiusi, rispettare le condizioni previste per i luoghi di lavoro e per i mezzi di trasporto.

Fino al 30 settembre 2021, salvo ulteriori disposizioni, le certificazioni potranno essere rilasciate (a titolo gratuito) direttamente da:

  • medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali
  • dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale.

Completa la Circolare (in allegato) una interessante disamina delle controindicazioni dei vaccini disponibili, sulla base delle informazioni ad oggi disponibili, oltre a considerazioni in merito alla validità dei test sierologici per la decisione del processo vaccinale e per le donne in gravidanza.

Attachments:
Download this file (Circolare Esenti_210805_143158.pdf)Circolare Ministero Salute 4 Agosto 2021[Circolare per esenzione da Green Pass]455 kB